L'idea della bottega del GAT Gruppo Acquerellisti Ticinesi è nata dal nostro incontro con i pittori milanesi Ettore Maiotti e Luisella Lissoni formati appunto alla Scuola del Castello Sforzesco nel periodo in cui questa scuola funzionava come una bottega.

Ettore già da solo percorreva una strada che porterà poi alla scuola. Autore di numerose pubblicazioni sulle tecniche artistiche tradotte in tutto il mondo e di 35 videocassette realizzate come stages dove si mostra il nostro metodo di insegnamento, pittore, illustratore grafico, conoscitore dell'antico metodo di insegnamento, decide di fondare con noi questa bottega libera d'arte dove chiunque può entrare a farne parte. L'unica predisposizione richiesta è la voglia di imparare a dipingere.

L'insegnamento è solo indirizzato verso il mestiere, la creatività non si può insegnare a nessuno, il mestiere per esprimere al meglio la propria creatività sì. Nel giro di pochi anni la scuola ha generato i propri insegnanti che hanno raggiunto un alto livello tecnico.

Abbiamo aperto l'insegnamento anche ai bambini ai quali viene insegnato con lo stesso metodo usato per gli adulti, ottenendo così risultati stupefacenti. La scuola si sta trasformando in un movimento artistico di livello.